Blog: la bottega di Manuzio

Venezia oggi…e ieri con il Canaletto: la Chiesa di San Francesco della Vigna

Distante dai tragitti turistici tradizionali, sorse in un luogo dove la mitica storia di Venezia ebbe inizio

 

Dipinto del Canaletto San Francesco della Vigna

Il Campo e la Chiesa di San Francesco della Vigna (Giovanni Antonio Canal detto Canaletto)

Venezia oggi…e ieri con il Canaletto: iniziamo il nostro viaggio attraverso i luoghi della città dipinti con maestria dal grande artista settecentesco partendo da Castello, per la precisione da San Francesco della Vigna.

La Chiesa di San Francesco della Vigna come appare oggi fu edificata a partire dal 1543 ed ebbe consacrazione il 2 agosto 1582. La storia di questa zona ha però radici più antiche ed è strettamente connessa alla storia della città.

Foto Campo San Francesco della Vigna

Campo San Francesco della Vigna oggi

Come suggerisce il nome qui sorgeva una vigna, anzi la più estesa vigna di tutta Venezia, di proprietà della famiglia Ziani. All’interno di essa c’era una piccola chiesa dedicata a San Marco perché, secondo la tradizione, una notte l’Evangelista vi soggiornò cercando riparo da un temporale: quella stessa notte ricevette la visita di un angelo che gli pronunciò la celebre frase Pax tibi Marce evangelista meus! profetizzandogli la futura fondazione di Venezia.

La Chiesa di San Francesco della Vigna oggi

La Chiesa di San Francesco della Vigna oggi

Nel 1253 La vigna e la chiesa furono lasciate dal conte Marco Ziani ai frati Minori che lì si stabilirono definitivamente, facendo erigere una nuova chiesa che prese il nome di San Francesco della Vigna. Lasciarono però intatta la chiesetta di San Marco, che rimase in piedi fino al 1810.

Luogo un po’ distante dai tragitti turistici tradizionali, San Francesco della Vigna mantiene ancora oggi la propria fisionomia e il proprio fascino, determinato anche dal fatto di ricollegarsi alla mitica storia delle origini della città…

 

(Le informazioni sono state tratte da Curiosità veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia di Giuseppe Tassini)

 


 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti gratis alla nostra Newsletter per essere aggiornato sulle novità!    

The following two tabs change content below.
Riccardo Ravegnani

Riccardo Ravegnani

Laureato in strategie di comunicazione con una tesi in storia politica su Venezia nel secondo dopoguerra, comunicatore, web marketer con la passione del giornalismo. Si esprime con una massima di Peter Drucker “La cosa più importante nella comunicazione è ascoltare ciò che non viene detto”.

Commenta questo articolo

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *