Blog: la bottega di Manuzio

Categoria: Luoghi

Itinerari dell’amore a Venezia con Casanova

  Venezia e l’amore: un binomio talmente stretto da apparire quasi scontato. E’ cosa nota che, percorrendo campi, ponti e calli con occhi tesi verso il passato affascinante della città, è facile imbattersi in luoghi e abitazioni in cui il sentimento amoroso o la passione fanno da protagonisti. Gli itinerari dell’amore a Venezia sono molteplici. Ma quale personaggio sarebbe stato più adatto a inaugurare questa sezione di Casanova, avventuriero,…

Il Ponte degli Scalzi o della Ferrovia

Recente costruzione in pietra d’Istria, è ricordato da Diego Valeri per l’eleganza e la leggerezza   Un esile sopracciglio inarcato a candida meraviglia. Così Diego Valeri, nella sua Guida sentimentale di Venezia, definiva il Ponte degli Scalzi. Uno dei quattro ponti sul Canal Grande, fu innalzato in prossimità della chiesa di Santa Maria di Nazareth, o chiesa degli Scalzi, da cui prende il nome. In alternativa, è…

Provvisorio da 80 anni: il Ponte dell’Accademia

Inaugurato nel 1933, è ancora in attesa di essere sostituito dal ponte definitivo   L’idea di costruire un nuovo ponte c’era stata fin dalla fine del Quattrocento. All’epoca, il Maggior Consiglio aveva considerato l’opportunità di agevolare il traffico pedonale e unire le due parti della città legate allora solo dal ponte di Rialto. Dovettero però trascorrere quasi quattrocento anni perché gli…

Breve storia di un simbolo di Venezia: il ponte di Rialto

Costruito più volte con materiali e tecniche diverse, fu per secoli il fulcro economico e sociale della città   Tra l’8 e il 9 giugno 1588, sotto il dogado di Pasquale Cicogna, cominciarono i lavori per la costruzione del nuovo ponte di Rialto in pietra. Approfittiamo della ricorrenza per ripercorrere una breve storia di un simbolo di Venezia. Fu chiamata Rialto l’isola sul quale…

Storia di Palazzo Balbi

La leggenda narra che Nicolò Balbi lo fece costruire dopo aver subito un grave affronto   Nella splendida cornice del Canal Grande, il Palazzo Balbi si colloca proprio nel punto in cui il serpentone muta la sua direzione (si trova in “volta di Canal”), nel sestiere di Dorsoduro, tra Ca’ Foscari e Palazzo Caotorta Angaran. Per la favorevole visuale fu scelto…

Storia di un teatro che non c’è più: il Teatro Balbi a Mestre

Le vicende di un maestoso centro di cultura mestrino di fine ‘700, oggi scomparso   Siamo nella Mestre del ‘700, luogo di villeggiatura per nobili veneziani. La presenza di questi patrizi “in trasferta”, desiderosi di un luogo dove incontrarsi e svagarsi, portò al primo tentativo di dotare la città di un centro di cultura permanente. Cerchiamo di ricostruire dunque la…

Storia di Piazza Barche a Mestre

Alla ricerca della “vecchia Mestre” e della sua centralissima Piazza, cuore economico e teatro di battaglie   Passeggiare per il centro storico di Mestre significa anche andare oltre quello che i nostri occhi ci mostrano. Significa avere la consapevolezza che esiste una “vecchia città”, sommersa dall’invasione di mattoni e cemento degli ultimi decenni, con un proprio passato e una storia degna di…

Corso del Popolo. Curiosità sulla storica via di Mestre

La crescita impetuosa di una strada di campagna e del Liceo Franchetti   Se guardiamo una fotografia in bianco e nero degli anni ’30 di quello che oggi si chiama Corso del Popolo, a stento riconosciamo la città: sotto i nostri occhi una sequenza di rare casette sparse, campi aperti, un vecchio filobus, mentre sullo sfondo si intravede la città…

Florian, caffè storico veneziano

Fulcro di eventi cittadini, fu luogo di dibattiti politici e sede redazionale   Nel Settecento le botteghe da caffè veneziane divennero “sedi privilegiate” di dibattiti e diffusione di idee illuministiche e risorgimentali, oltre che di incontri e traffici. Nate nel periodo dell’esplosione del giornalismo e dei fogli di carattere politico, furono in certi casi focolai di ideali rivoluzionari e vere e…

Le origini delle denominazioni stradali veneziane legate agli alimenti

Un tuffo per le calli di Venezia per scoprirne la toponomastica   Venezia e le sue strade: un intrigo di storie di ogni tipo. Qualsiasi angolo della città, se potesse parlare, racconterebbe di persone, attività, mestieri e luoghi ormai avvolti nel mito. Certo, calli e callette non parlano, ma attraverso le loro denominazioni possiamo recuperare tracce tangibili del passato e far viaggiare l’immaginazione.…