Blog: la bottega di Manuzio

Categoria: Luoghi

La storia di Piero Fasiol il Fornaretto di Venezia

Nei secoli a venire la vicenda del povaro fornareto fu ricordata come un tragico errore da non ripetersi   Ci troviamo nel Sestiere di San Marco, dalle parti di Calle de la Mandola. Qui sorgono una piccola calle e un Rio Terà che già dal nome, dei assassini, sembrano già anticipare il contenuto tragico e cruento della vicenda che vi si svolse.  Qui durante la Serenissima scorreva…

Le ignote presenze di Casa del Cammello

Si ricorda per un fatto d’amore ma tra le sue mura ospitò anche eventi terribili e inspiegabili   Nel sestiere di Cannaregio, numero civico 3381, vicino al Campo dei Mori, sorge un palazzetto con una facciata quattrocentesca, ornato da una piccola fontanella in stile arabo e da un rilievo riproducente uno cammello trainato da un uomo. Il Palazzo Mastelli, più noto come Casa del Cammello, viene ricordato per…

Storia di Biagio el luganegher, il mostro di Venezia

Del serial killer ante litteram e dei suoi truci delitti resta memoria nella fondamenta omonima   Tra i fatti criminali più efferati della Serenissima un posto di primo piano spetta alla macabra storia di Biagio el luganegher, il mostro di Venezia. La vicenda si svolge nella Venezia del ‘500 e ha per protagonista un uomo – Biagio detto “El Cargnio” perché…

Itinerari veneziani misteriosi: Palazzo Mocenigo Ca’ Vecchia

Qui Giordano Bruno visse prima di essere condannato dall’Inquisizione. E qui ogni anno il suo fantasma tornerebbe…   Passeggiando per Venezia ogni particolare, ogni pietra, ogni calle hanno una storia da raccontare. A volte si tratta di frammenti del passato, come nel caso dei nizioleti che rimandano a vecchi mestieri, altre volte di elementi misteriosi che ci astraggono dalla realtà accompagnandoci verso…

Toponomastica dei mestieri veneziani scomparsi/3

Da San Marco a Santa Croce, arrivando fino alla Giudecca: un altro excursus sui mestieri che non ci sono più   Terzo appuntamento con la toponomastica dei mestieri veneziani scomparsi. Partiamo nuovamente dal Sestiere di San Marco, spostandoci poi al confine tra San Polo e Santa Croce e attraversando infine il Canale della Giudecca per soffermarci su un particolare di quest’isola…

Toponomastica dei mestieri veneziani scomparsi/2

Quando a San Marco c’erano Scoacamini, Cuoridori, Bareteri…   Prosegue il nostro viaggio alla ricerca della toponomastica dei mestieri veneziani scomparsi. In questa seconda parte ci inoltriamo, sempre guidati dai nizioleti, nel sestiere di San Marco, imbattendoci in tanti piccoli scorci apparentemente anonimi ma capaci in realtà di riportarci indietro, ricordarci mestieri che solo le calli e i canali possono raccontare. Ne segnaliamo tre in…

Toponomastica dei mestieri veneziani scomparsi

Ricostruendo il lato umano della città, attraverso ponti e calli guidati dai nizioleti   Percorrere Venezia è sempre una sorpresa. Magari non è agevole attraversare le calli più gremite dai turisti, ma armandosi di pazienza (o magari scegliendo con cura itinerari poco affollati) si può ogni volta scoprire di essere circondati da un universo eccezionale, in cui dovunque riemergono storie dal passato. E ancora tentiamo di “far parlare”…

Le avventure di Giacomo Casanova alla Giudecca

Il celebre veneziano amava l’isola. Che gli riservò però un’insolita delusione…   Siamo alla Giudecca, isola con peculiarità anomale e irripetibili nel sistema insediativo veneziano.  Siamo sulle tracce di Casanova, il grande seduttore, le cui gesta leggendarie si propagano anche in questo lembo di terra anche se con un epilogo un po’ diverso dal solito. Andiamo a scoprire dunque le avventure di…

Il palazzo da cui fuggì Bianca Cappello

Fuggì a quindici anni da una gabbia dorata, seguendo un amore. E inaugurò una vita avventurosa   Non lontano da San Polo, passando da Sant’Aponal, si raggiunge una calle che – come spesso capita a Venezia – immerge all’improvviso in una zona appartata, un rifugio protetto e silenzioso. Si tratta della Calle Bianca Cappello già del Ponte Storto. Percorsa questa, alzando gli occhi sugli edifici affacciati…

Il palazzo del mercante innamorato

Tra gli itinerari d’amore non può mancare una visita alla Casa del Cammello, dove un mercante consumò la propria passione infelice   C’è un palazzo a Venezia, in una zona ancora parzialmente risparmiata dal turismo massificato, che ricorda un amore. Un amore leggendario, forse irreale, ma che comunque avvolge di un’atmosfera fiabesca la Venezia medievale affollata di mercanti ed esotici viaggiatori. Nel sestiere di…