Blog: la bottega di Manuzio

Il palazzo del doge Marin Falier

Si affaccia sul rio di Santi Apostoli la casa del celebre cospiratore

 

FALIER11_1

Rio dei Santi Apostoli

Proseguendo la nostra passeggiata tra canali e rii, in cui Venezia mostra il suo volto più genuino e autentico (v. art. del 21/09), siamo arrivati al Rio dei Santi Apostoli. Qui, ai piedi del Ponte dei Santi Apostoli, in una zona estremamente trafficata del cuore della città, sorge maestoso il Palazzo Falier (Cannaregio 5643).

Di antichissime origini, il palazzo fu costruito per la prima volta nel 1000, poi ricostruito nel 1105 e rimaneggiato in tre epoche successive. Alcune tracce riportano alle sue origini: il finestrato centrale corrisponde al tipo veneto-bizantino e inoltre esistono avanzi architettonici e decorativi del 1200 e del 1300.

FALIER4_1

Palazzo Falier

Ma il fascino oscuro di questo palazzo risiede soprattutto nella sua storia: qui visse Marin Falier, asceso al dogado l’11 settembre 1354 e tragicamente famoso per la sua fine. Tra le sue mura, Falier coltivò la sua ambizione, strinse accordi con gli alleati e macchinò il complotto per diventare signore assoluto di Venezia. Riconosciuto colpevole di aver tramato, appoggiandosi sull’elemento popolare e marinaresco, per mettere fuori gioco il Maggior Consiglio, fu condannato a morte dal Consiglio dei Dieci e giustiziato sul pianerottolo della scalinata interna di Palazzo Ducale. Stesso luogo in cui, qualche mese prima, aveva giurato di rispettare la costituzione della Repubblica. 

faliero - storie di donne e di congiureL’esecuzione avvenne il 17 aprile 1355 verso il tramonto: Falier, spogliato delle insegne del potere, fu decapitato. Il suo corpo fu poi esposto con la testa ai piedi tutto il giorno e la notte seguenti su una stuoia nella Sala del Piovego, in seguito chiuso in una cassa e seppellito senza onori, mentre al posto del suo ritratto, a Palazzo Ducale, fu collocato un panno nero a perenne ricordo della sua indegnità. E una cupa atmosfera avvolse il palazzo del doge Marin Falier ai Santi Apostoli…

Rimandiamo al prossimo appuntamento per un altro breve tour nella “Venezia vista dall’acqua”.

 

(Le informazioni sono state tratte da Venezia vista dall’acqua. Guida dei rii di Venezia e delle Isole, a cura di Giannina Piamonte).


 

Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti gratis alla nostra Newsletter per essere aggiornato sulle novità!   

 

The following two tabs change content below.
Elisabetta Ravegnani

Elisabetta Ravegnani

Ama i libri fin da bambina. Prima li legge, poi li colleziona, poi li studia, infine decide di raccoglierli. E crea una libreria. Piccola, fuori dagli itinerari commerciali, con lo scopo di offrire quel qualcosa in più, che non si trova sempre in giro. Qualche anno dopo la laurea in Lettere, unendo la passione editoriale con quella per Venezia, si inventa La bottega di Manuzio. Che ancora oggi cresce, con passione, ogni giorno.

Commenta questo articolo

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *