Blog: la bottega di Manuzio

10 luoghi “sconti” a Venezia: Corte Petriana

Nonostante le dimensioni ridotte, racconta di un passato di fervida attività culturale

 

Corte Petriana VeneziaProsegue la nostra ricerca dei 10 luoghi “sconti” a Venezia. Ci troviamo nel Sestiere di San Polo, non lontano dall’omonimo Campo. Avventurandoci tra le calli in direzione Sant’Aponal scopriamo Corte Petriana, luogo che stupisce per la quiete quasi irreale in cui è immerso se pensiamo che dista non più di pochi passi dal Ponte di Rialto e dalle attrattive del turismo di massa.

Corte Petriana3Ancor prima di avere accesso alla Corte ci si imbatte in un singolare ingresso, sopra il quale è scolpito un albero con una mezza luna al piede. Questo non è altro che lo stemma della famiglia Petriani, un tempo qui residente. Il capostipite di tale famiglia a Venezia fu un Antonio, maestro di grammatica venuto dall’Umbria ed eletto cittadino veneziano con privilegio il 7 maggio 1396. I discendenti di Antonio continuarono a possedere stabili in contrà de Sant’Aponal in corte cha Petriani fino al XVII secolo.

Corte Petriana VeneziaNonostante le dimensioni ridotte, Corte Petriana conserva segni di una fervida attività culturale.
Sappiamo per certo che nel XV avesse qui sede la tipografia di tale Nicolò Brenta. Un trattato del frate Ugo Panziera giunto fino a noi infatti così recita: Impresso in Venezia per Nicolò Brenta da Verona al Traghetto de San Polo, in Corte Petriana.

Foto Corte Petriana 5Ciò che probabilmente sorprende di più è che in questa Corte, nel 1651, Luigi Duodo e Marcantonio Correr fecero erigere addirittura un teatro. Poco è rimasto della costruzione e della sua storia: ne conosciamo il nome – Teatro Nuovissimo – sappiamo che venne inaugurato con la rappresentazione dell’Oristeo e che ebbe vita breve, dato che chiuse dopo aver messo in scena solo nove opere.

Ennesima prova del fatto che le tracce del passato di Venezia vivano in ogni angolo della città e non solo nei punti più “commerciali”, Corte Petriana merita una visita anche solo per la sua singolare collocazione, nel mezzo del centro storico ma allo stesso tempo da esso anni luce lontano.
Vi diamo appuntamento alla prossima puntata di 10 luoghi “sconti” a Venezia.  

 

(Le informazioni sono tratte da: Curiosità veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia di Giuseppe Tassini


Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti gratis alla nostra Newsletter per essere aggiornato sulle novità! 

The following two tabs change content below.
Riccardo Ravegnani

Riccardo Ravegnani

Laureato in strategie di comunicazione con una tesi in storia politica su Venezia nel secondo dopoguerra, comunicatore, web marketer con la passione del giornalismo. Si esprime con una massima di Peter Drucker “La cosa più importante nella comunicazione è ascoltare ciò che non viene detto”.

Commenta questo articolo

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *