Blog: la bottega di Manuzio

10 luoghi “sconti” a Venezia: Corte del Teatro

Nata dalle ceneri di un immenso palazzo dei Dandolo, la Corte attuale si affaccia sul Teatro Goldoni

 

04def10 luoghi “sconti” a Venezia, ottava puntata. Proprio dietro al Teatro Goldoni sorge una piccola Corte, denominata appunto Corte del Teatro, ricca di storia e di elementi artistici di rilievo.

Il locale e le abitazioni che si trovano tra il Ristorante “Al Colombo” e il Teatro originariamente costituivano l’androne di un immenso palazzo oggi scomparso di proprietà dei Dandolo.
Il palazzo, di cui si conosce solo la triste fine causata da un devastante incendio, si estendeva da questa Corte fino alla riva del Carbon sul Canal Grande.

01defSulle rovine di palazzo Dandolo furono erette prima altre case, belle e ricche quelle dalla parte di riva del Carbon e piccole e povere quelle che davano nelle calli interne, e nel 1622 l’antico Teatro Vendramin oggi dedicato a Carlo Goldoni.

Fin dai primi del ‘700 si ha traccia, nei locali che oggi costituiscono il ristorante “Al Colombo”, di un locale all’insegna “delle tortorelle”. Questa osteria, data la vicinanza con il Teatro, accoglieva tra la sua clientela i comici e i cantanti che si avvicendavano in scena.


07Merita uno sguardo anche la testina di marmo rappresentante una donna anziana che, insieme agli stemmi dei Bembo e dei Moro tra essi congiunti e a quello della Confraternita di San Rocco, si scorge su un muro della Corte. Non ci è dato sapere chi rappresenti questa testa, anche se Aldo Rossi in Un sogno chiamato Venezia riporta a riguardo diverse teorie in bilico tra realtà e leggenda; è comunque molto probabile che fu fatta collocare nel sito odierno dalla famiglia Querini.

 

Vi diamo appuntamento a breve per le ultime due puntate della rubrica 10 luoghi “sconti” a Venezia.

(Informazioni tratte da Un sogno chiamato Venezia. Il Sestiere di San Marco di Aldo Rossi e Curiosità veneziane ovvero Origini delle denominazioni stradali di Venezia di Giuseppe Tassini


Ti è piaciuto l’articolo? Iscriviti gratis alla nostra Newsletter per essere aggiornato sulle novità!

The following two tabs change content below.
Riccardo Ravegnani

Riccardo Ravegnani

Laureato in strategie di comunicazione con una tesi in storia politica su Venezia nel secondo dopoguerra, comunicatore, web marketer con la passione del giornalismo. Si esprime con una massima di Peter Drucker “La cosa più importante nella comunicazione è ascoltare ciò che non viene detto”.

Commenta questo articolo

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *