Blog: la bottega di Manuzio

La principessa dalle ali diafane

 

psiche

John William Waterhouse, Psiche apre la porta del giardino di Cupido, 1903

Fino ad allora la sua vita si era svolta sempre all’interno, protetta dal suo mondo esclusivo e lei non aveva mai dovuto mettere la testa fuori. Guardò in alto e intorno. La notte era chiara e sulla volta del cielo, tutta macchiettata di puntini luminosi, si poteva vedere chiaramente una grande fascia illuminata, formata da una miriade di soli, lontani e misteriosi. L’umidità dell’aria si stava lentamente trasformando in rugiada e si potevano captare i delicati odori dell’erba e dei fiori notturni.

Volse il suo sguardo verso il fondo della radura; là, ai margini del bosco, fra gli altri castelli che si stagliavano imponenti verso l’alto, altre principesse avevano forse ricevuto il richiamo imperioso del loro istinto e stavano per uscire verso l’avventura, alla ricerca ciascuna del proprio principe.

 

 

 

 

La principessa dalle ali diafane è un racconto di Carlo Sopracordevole in La ragazza delle farfalle, 2008

 

Commenta questo articolo

Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *