Blog: la bottega di Manuzio

Autore: Riccardo Ravegnani

Laureato in strategie di comunicazione con una tesi in storia politica su Venezia nel secondo dopoguerra, comunicatore, web marketer con la passione del giornalismo. Si esprime con una massima di Peter Drucker “La cosa più importante nella comunicazione è ascoltare ciò che non viene detto”.

10 luoghi “sconti” a Venezia: Corte de l’Anatomia

Nella Serenissima era il luogo dove i medici praticavano la dissezione dei cadaveri   10 luoghi sconti a Venezia: la quarta puntata ci porta nel Sestiere di Santa Croce, nei pressi di San Giacomo Dall’Orio. Qui, tra campielli e calli che accompagnano verso la Stazione ferroviaria, salta all’occhio una corte dalla denominazione singolare: “Corte de l’Anatomia”. Ricostruiamone le origini. Una…

10 luoghi “sconti” a Venezia: Campo San Boldo

Risparmiato dai flussi turistici, ha cambiato nome e fisionomia conservando singolari tracce del passato   Seconda puntata del nostro decalogo 10 luoghi “sconti” a Venezia. La ricerca dei piccoli luoghi imperdibili della città ci porta questa volta al confine tra San Polo e a Santa Croce, per la precisione in Campo San Boldo. Questo piccolo campo mostra ancora i segni di una…

La Sortita di Forte Marghera raccontata da un protagonista

All’alba del 27 ottobre 1848 un esercito di oltre duemila veneziani attaccò di sorpresa Mestre per liberarla dagli austriaci, riuscendo a mettere in fuga questi ultimi verso Treviso. Andiamo alla scoperta della Sortita di Forte Marghera raccontata da un protagonista, il mestrino allora ventenne Placido Aldighieri, che ricorda la sua esperienza nel testo Memorie di un veterano 1848-49.   La Lombardia e il…

Venezia oggi… e ieri con il Canaletto: Piazza Barche

Antico cuore della città, Piazza Barche riavrà a breve uno dei suoi monumenti simbolo   Passeggiare per il centro storico di Mestre significa anche andare oltre quello che i nostri occhi ci mostrano. Significa avere la consapevolezza che esiste una “vecchia città”, sommersa dall’invasione di mattoni e cemento degli ultimi decenni, con un proprio passato e una storia degna di…

Venezia oggi…e ieri con il Canaletto: la Chiesa di San Francesco della Vigna

Distante dai tragitti turistici tradizionali, sorse in un luogo dove la mitica storia di Venezia ebbe inizio   Venezia oggi…e ieri con il Canaletto: iniziamo il nostro viaggio attraverso i luoghi della città dipinti con maestria dal grande artista settecentesco partendo da Castello, per la precisione da San Francesco della Vigna. La Chiesa di San Francesco della Vigna come appare…

La storia di Piero Fasiol il Fornaretto di Venezia

Nei secoli a venire la vicenda del povaro fornareto fu ricordata come un tragico errore da non ripetersi   Ci troviamo nel Sestiere di San Marco, dalle parti di Calle de la Mandola. Qui sorgono una piccola calle e un Rio Terà che già dal nome, dei assassini, sembrano già anticipare il contenuto tragico e cruento della vicenda che vi si svolse.  Qui durante la Serenissima scorreva…

Storia di Biagio el luganegher, il mostro di Venezia

Del serial killer ante litteram e dei suoi truci delitti resta memoria nella fondamenta omonima   Tra i fatti criminali più efferati della Serenissima un posto di primo piano spetta alla macabra storia di Biagio el luganegher, il mostro di Venezia. La vicenda si svolge nella Venezia del ‘500 e ha per protagonista un uomo – Biagio detto “El Cargnio” perché…

Itinerari veneziani misteriosi: Palazzo Mocenigo Ca’ Vecchia

Qui Giordano Bruno visse prima di essere condannato dall’Inquisizione. E qui ogni anno il suo fantasma tornerebbe…   Passeggiando per Venezia ogni particolare, ogni pietra, ogni calle hanno una storia da raccontare. A volte si tratta di frammenti del passato, come nel caso dei nizioleti che rimandano a vecchi mestieri, altre volte di elementi misteriosi che ci astraggono dalla realtà accompagnandoci verso…

Toponomastica dei mestieri veneziani scomparsi/3

Da San Marco a Santa Croce, arrivando fino alla Giudecca: un altro excursus sui mestieri che non ci sono più   Terzo appuntamento con la toponomastica dei mestieri veneziani scomparsi. Partiamo nuovamente dal Sestiere di San Marco, spostandoci poi al confine tra San Polo e Santa Croce e attraversando infine il Canale della Giudecca per soffermarci su un particolare di quest’isola…

Toponomastica dei mestieri veneziani scomparsi/2

Quando a San Marco c’erano Scoacamini, Cuoridori, Bareteri…   Prosegue il nostro viaggio alla ricerca della toponomastica dei mestieri veneziani scomparsi. In questa seconda parte ci inoltriamo, sempre guidati dai nizioleti, nel sestiere di San Marco, imbattendoci in tanti piccoli scorci apparentemente anonimi ma capaci in realtà di riportarci indietro, ricordarci mestieri che solo le calli e i canali possono raccontare. Ne segnaliamo tre in…