Blog: la bottega di Manuzio

Categoria: Aneddoti

La vita avventurosa di Maria da Riva, monaca senza vocazione

Costretta a prendere i voti, si ribellò al destino e inseguì le sue passioni   Secondo un prassi diffusa a Venezia tra ‘600 e ‘700 varie donne senza vocazione furono costrette a monacazioni forzate. La reclusione rispondeva a una logica economica: per l’ingente esborso della dote matrimoniale, in caso di prole numerosa, si preferiva accasare solo una o alcune figlie decorosamente, costruendo così parentele…

Venezia con gli occhi degli scrittori romantici: la città contro natura

Dall’ultima parte del ‘700 e tutto l’800, scrittori e poeti stranieri che visitano Venezia ritrovano nella sua struttura monumentale e nella sua vita particolare le condizioni essenziali per considerarla la città ideale del Romanticismo. Riportiamo qualche pennellata dai quadri descrittivi di qualcuno dei maggiori poeti europei.   François-René Chateubriand (1768-1848) Visita Venezia una prima volta nel 1806 e ne rimane…

Venezia con gli occhi degli scrittori romantici: la decadenza

Dall’ultima parte del ‘700 e tutto l’800, scrittori e poeti stranieri che visitano Venezia ritrovano nella sua struttura monumentale e nella sua vita particolare le condizioni essenziali per considerarla la città ideale del Romanticismo. Riportiamo qualche pennellata dai quadri descrittivi di qualcuno dei maggiori poeti europei.   George Gordon Byron (1788-1824) Soggiornò a lungo a Venezia dal 1816 al 1819. Amò…

Venezia con gli occhi degli scrittori romantici: le donne del popolo

Dall’ultima parte del ‘700 e tutto l’800, scrittori e poeti stranieri che visitano Venezia ritrovano nella sua struttura monumentale e nella sua vita particolare le condizioni essenziali per considerarla la città ideale del Romanticismo. Riportiamo qualche pennellata dai quadri descrittivi di qualcuno dei maggiori poeti europei. Marcel Proust (1871-1922) Dal suo romanzo “La fuggitiva” riportiamo dei brani-diario del suo protagonista: [Venezia…

Venezia con gli occhi degli scrittori romantici: il Canal Grande di notte

Dall’ultima parte del ‘700 e tutto l’800, scrittori e poeti stranieri che visitano Venezia ritrovano nella sua struttura monumentale e nella sua vita particolare le condizioni essenziali per considerarla la città ideale del Romanticismo. Riportiamo qualche pennellata dai quadri descrittivi di qualcuno dei maggiori poeti europei.   William Beckford (1759-1844) Arriva a Venezia il 3 agosto 1780 e descrive una…

Le grandi famiglie veneziane: i Tiepolo

Il Libro d’Oro del patriziato veneziano attesta con precisione quali siano state le “grandi famiglie” che parteciparono all’oligarchia della Serenissima nel corso dei secoli. Evitando un elenco completo che sarebbe tedioso, ci si limita qui a ricordare alcune di quelle “grandi famiglie” che diedero alla Repubblica i suoi “sovrani”. Da Orso Ipato a Ludovico Manin, Venezia ebbe 118 dogi, appartenenti…

Le grandi famiglie veneziane: i Falier

Il Libro d’Oro del patriziato veneziano attesta con precisione quali siano state le “grandi famiglie” che parteciparono all’oligarchia della Serenissima nel corso dei secoli. Evitando un elenco completo che sarebbe tedioso, ci si limita qui a ricordare alcune di quelle “grandi famiglie” che diedero alla Repubblica i suoi “sovrani”. Da Orso Ipato a Ludovico Manin, Venezia ebbe 118 dogi, appartenenti…

Le grandi famiglie di Venezia: i Mocenigo

Il Libro d’Oro del patriziato veneziano attesta con precisione quali siano state le “grandi famiglie” che parteciparono all’oligarchia della Serenissima nel corso dei secoli. Evitando un elenco completo che sarebbe tedioso, ci si limita qui a ricordare alcune di quelle “grandi famiglie” che diedero alla Repubblica i suoi “sovrani”. Da Orso Ipato a Ludovico Manin, Venezia ebbe 118 dogi, appartenenti…

Le grandi famiglie di Venezia: I Contarini

  Il Libro d’Oro del patriziato veneziano attesta con precisione quali siano state le “grandi famiglie” che parteciparono all’oligarchia della Serenissima nel corso dei secoli. Evitando un elenco completo che sarebbe tedioso, ci si limita qui a ricordare alcune di quelle “grandi famiglie” che diedero alla Repubblica i suoi “sovrani”. Da Orso Ipato a Ludovico Manin, Venezia ebbe 118 dogi,…

Le chiese di Venezia scomparse: San Paternian

La Chiesa, fino alla seconda metà dell’800, ha dato nome all’intero campo. Oggi solo un Ponte ci ricorda la vecchia denominazione    Alla scoperta delle chiese di Venezia scomparse, supportati dall’enorme attività bibliografica di Giuseppe Tassini. Spostiamoci nell’attuale Campo Manin, uno di quei luoghi della città che hanno subito modificazioni importanti nel corso del tempo. Qui, dove oggi è possibile ammirare…