Blog: la bottega di Manuzio

Categoria: Aneddoti

Venezia con gli occhi degli scrittori romantici: il Canal Grande di notte

Dall’ultima parte del ‘700 e tutto l’800, scrittori e poeti stranieri che visitano Venezia ritrovano nella sua struttura monumentale e nella sua vita particolare le condizioni essenziali per considerarla la città ideale del Romanticismo. Riportiamo qualche pennellata dai quadri descrittivi di qualcuno dei maggiori poeti europei.   William Beckford (1759-1844) Arriva a Venezia il 3 agosto 1780 e descrive una…

Le grandi famiglie veneziane: i Tiepolo

Il Libro d’Oro del patriziato veneziano attesta con precisione quali siano state le “grandi famiglie” che parteciparono all’oligarchia della Serenissima nel corso dei secoli. Evitando un elenco completo che sarebbe tedioso, ci si limita qui a ricordare alcune di quelle “grandi famiglie” che diedero alla Repubblica i suoi “sovrani”. Da Orso Ipato a Ludovico Manin, Venezia ebbe 118 dogi, appartenenti…

Le grandi famiglie veneziane: i Falier

Il Libro d’Oro del patriziato veneziano attesta con precisione quali siano state le “grandi famiglie” che parteciparono all’oligarchia della Serenissima nel corso dei secoli. Evitando un elenco completo che sarebbe tedioso, ci si limita qui a ricordare alcune di quelle “grandi famiglie” che diedero alla Repubblica i suoi “sovrani”. Da Orso Ipato a Ludovico Manin, Venezia ebbe 118 dogi, appartenenti…

Le grandi famiglie di Venezia: i Mocenigo

Il Libro d’Oro del patriziato veneziano attesta con precisione quali siano state le “grandi famiglie” che parteciparono all’oligarchia della Serenissima nel corso dei secoli. Evitando un elenco completo che sarebbe tedioso, ci si limita qui a ricordare alcune di quelle “grandi famiglie” che diedero alla Repubblica i suoi “sovrani”. Da Orso Ipato a Ludovico Manin, Venezia ebbe 118 dogi, appartenenti…

Le grandi famiglie di Venezia: I Contarini

  Il Libro d’Oro del patriziato veneziano attesta con precisione quali siano state le “grandi famiglie” che parteciparono all’oligarchia della Serenissima nel corso dei secoli. Evitando un elenco completo che sarebbe tedioso, ci si limita qui a ricordare alcune di quelle “grandi famiglie” che diedero alla Repubblica i suoi “sovrani”. Da Orso Ipato a Ludovico Manin, Venezia ebbe 118 dogi,…

Le chiese di Venezia scomparse: San Paternian

La Chiesa, fino alla seconda metà dell’800, ha dato nome all’intero campo. Oggi solo un Ponte ci ricorda la vecchia denominazione    Alla scoperta delle chiese di Venezia scomparse, supportati dall’enorme attività bibliografica di Giuseppe Tassini. Spostiamoci nell’attuale Campo Manin, uno di quei luoghi della città che hanno subito modificazioni importanti nel corso del tempo. Qui, dove oggi è possibile ammirare…

La Festa delle Marie

Secondo la tradizione ricorda quando dodici ragazze, rapite dai pirati, furono poi liberate dall’ardimento del doge e dei veneziani   A cavallo tra il 25 gennaio e il 2 febbraio nella Venezia ducale aveva luogo la «festa delle dodici Marie», che andava famosa in tutta Europa e richiamava molti visitatori in città. La festa era legata a originarie motivazioni religiose, legate al…

Mangiare medievale: le Crispelle

Mangiare medievale: alimentazione e cucina medievale tra storia, ricette e curiosità. In questo libro vengono ricostruite le abitudini alimentari del Medioevo attraverso la consultazione di ricettari europei del Trecento e quelli arabi del Duecento, inserendo però anche le ricette reperibili in epoche precedenti. Una sezione del testo è dedicata ai dolci medievali e alla loro preparazione. Oggi ci concentriamo su uno…

Icone veneziane: la Madonna Nicopeia

Di origine bizantina, custodita nella chiesa di San Marco, è tuttora oggetto di venerazione   La Madonna Nicopeia è un’immagine sacra su tavola di legno custodita nella basilica di San Marco a Venezia, oggi esposta nell’omonima cappella all’inizio del transetto sinistro. L’icona della Vergine Nicopea (ossia “apportatrice di Vittoria” del tipo iconografico che mostra la Vergine con il bambino davanti al…

Icone veneziane: Madonna della Salute o Mesopanditissa

Proveniente da San Tito in Candia, dal 1670 è custodita nell’altare maggiore della chiesa della Salute   L’altare maggiore della chiesa della Madonna della Salute, disegnato da Baldassarre Longhena, custodisce un’icona bizantina, la Madonna della Salute o Mesopanditissa. Prima di essere collocata a Venezia, l’icona era esposta al culto nella cattedrale di San Tito di Candia sin dal 1387, ed era considerata la protettrice della…